Torna alla home
a
home > film > Il dottor Stranamore
a
Chi sono
Libri
Film
Concerti
Web writing
Contatti

Il dottor Stranamore
di Stanley Kubrick
Con P. Sellers, G. C. Scott, S. Hayden, K. Wynn, S. Pickens, J. E. Jones
Anno: 1964
Durata: 93 min.

a
Kubrick affronta il tema della Guerra Fredda, cioè del periodo tra la fine della Seconda guerra mondiale (1945) e il crollo definitivo dell'ideale comunista (1989). In quest'arco di tempo, tutti temevano una guerra nucleare tra gli Stati Uniti e l'ex Unione Sovietica. Una guerra che avrebbe potuto cancellare l'uomo dalla Terra.

Nel film, la follia di un generale americano e una tragica coincidenza portano il mondo a un passo dalla catastrofe atomica. L'autorità occidentale chiede allora consiglio al dottor Stranamore, uno scienziato che vorrebbe creare una società tutta nuova, basata sulla purezza della razza.

Il film prende in giro sia l'assurdità della Guerra Fredda che l'idea orribile di un mondo dove le persone contano solo se appartengono a una certa razza. Kubrick denuncia cioè la stupidità della guerra e di quelle idee criminali che servono solo a opprimere gli uomini. E il regista raggiunge il suo scopo grazie all'uso abbondante dell'ironia.

Bravissimo Peter Sellers: i suoi personaggi (ne interpreta addirittura tre) regalano al film un'ironia spontanea e molte battute di ottimo livello. E questo nonostante la storia raccontata sia così drammatica. Bravissimo anche George C. Scott nel ruolo del generale pazzo che è consigliere del presidente.

     
 
 
[home] [chi sono] [libri] [film] [concerti] [web writing] [contatti]


alessandro@parlochiaro.it