Torna alla home
a
home > libri > I ricordi
a
Chi sono
Libri
Film
Concerti
Web writing
Contatti

I ricordi
di Francesco Guicciardini

a
Scritti tra il 1512 e il 1530, ma pubblicati per la prima volta nel 1576, I ricordi sono una lunga serie di osservazioni sulla vita. Guicciardini parla di tutto: la politica, l'uomo e i suoi rapporti con gli altri, la famiglia, la religione, l'amicizia, il potere.

L'autore non ci dà una ricetta di vita sempre valida, ma ci indica i comportamenti giusti per ogni singola occasione. Bisogna infatti decidere caso per caso. L'unica regola sempre valida è per Guicciardini la discrezione, che per lui è la capacità di capire le situazioni e di adattarsi a esse. Perché solo così riusciamo a non farci sorprendere dai colpi bassi della fortuna.

Per Guicciardini la fortuna ha immensa importanza. La stessa che aveva il fato, cioè il destino, per gli antichi Greci e Romani. La fortuna è infatti molto più potente delle capacità di qualsiasi uomo. L'autore c'invita a non dimenticarlo mai.

Guicciardini non è un ottimista. Per lui gli uomini si comportano tutti in modo falso: i rapporti umani sono pieni di parole finte. L'uomo saggio si accorge di questo, come si accorge che deve stare attento ai colpi della fortuna. Non ci resta quindi che difendere il nostro particulare, cioè la nostra posizione e i nostri interessi.

Con tutto questo, Guicciardini non vuol certo spingerci a essere indifferenti o, peggio ancora, a fare il male. La sua filosofia ci dice solo che il mondo è complesso e che dobbiamo star attenti e difendere il nostro particulare. Così facendo siamo addirittura utili al nostro prossimo. Perché occuparci dei nostri affari significa non disturbare quelli degli altri.

La critica di Guicciardini colpisce anche la Chiesa. Secondo lo scrittore, la nostra religione si è troppo allontanata dai veri valori cristiani.

In sostanza, I ricordi ci insegnano molto. Guicciardini è uno psicologo che ha capito molte cose dell'uomo: leggerlo significa imparare. Anche oggi, a quasi 500 anni di distanza.

     
 
 
[home] [chi sono] [libri] [film] [concerti] [web writing] [contatti]


alessandro@parlochiaro.it