Torna alla home
a
home > libri > La metamorfosi
a
Chi sono
Libri
Film
Concerti
Web writing
Contatti

La metamorfosi
di Franz Kafka
a
Forse il racconto più bello di Kafka. Una storia assurda e drammatica che ci spiega la condizione dell'uomo moderno.

Una mattina, Gregor si sveglia trasformato in un enorme insetto. La cosa più assurda è che nessuno, parenti compresi, si preoccupa per lui. I suoi familiari provano solo vergogna: che dirà la gente di questo insetto schifoso? Il padre di Gregor s'arrabbia addirittura.

Kafka ci mostra quant'è assurda la vita. Noi uomini crediamo di sapere tutto della vita, mentre non ne sappiamo niente. Crediamo d'averla in pugno, mentre è lei che ha in pugno noi. Siamo degli illusi. E non c'è speranza di cambiare le cose.

Altro tema è la solitudine. Ci circonda ed è molto pericolosa. Perché ci uccide nello spirito e lo fa poco per volta, come un'abitudine silenziosa. E noi non ce ne accorgiamo, perché ci abituiamo a tutto. Proprio a tutto: alla solitudine come a essere un insetto schifoso. Infatti, Gregor s'abitua in fretta alla sua nuova e orribile condizione.

Per Kafka, l'uomo vive nell'umiliazione continua. È addirittura umiliato dalle persone che ama. La famiglia è infatti la prima fonte d'oppressione. Inoltre, il lavoro è solo una schiavitù legale. Perché è uno dei modi che la società moderna usa per farci schiavi. Ciò indica una società malata che sta andando in pezzi.

In un quadro così disperato, tutte le nostre paure diventano realtà. È addirittura possibile trasformarsi in un insetto.

Ma allora chi siamo veramente? Quale è la nostra identità? Una mattina, ci sveglieremo tutti come Gregor? Prima o poi sì, dice Kafka. Noi uomini siamo ciò che ignoriamo d'essere. L'uomo moderno non sa più chi è. Non solo è straniero in famiglia, ma è straniero pure a se stesso. L'uomo moderno ha perso la sua identità.

Eppure l'uomo vorrebbe essere più grande di quel che è. Perché ha nostalgia di una grandezza che forse un tempo ha avuto. Infatti, la bellezza, la musica, l'arte, l'amore, l'infinito gli piacciono. Perfino quando è un insetto schifoso, come Gregor.

Insomma: kafka è lo specchio nostro e della società moderna.

     
 
 
[home] [chi sono] [libri] [film] [concerti] [web writing] [contatti]


alessandro@parlochiaro.it