Torna alla home
a
home > libri > Lettere a Lucilio
a
Chi sono
Libri
Film
Concerti
Web writing
Contatti

Lettere a Lucilio
di Lucio Anneo Seneca

a
Come diventare felici, affrontare la vita quotidiana, essere in armonia con se stessi e con gli altri. I consigli del filosofo romano al suo giovane amico Lucilio sono ancor oggi utili, nonostante siano passati quasi duemila anni. Le Lettere sono infatti del 62 d.C.

Seneca scrisse le Lettere nell'ultimo periodo della sua vita. In esse non parla solo dello stoicismo, la filosofia che seguiva, ma cerca di rispondere ai grandi problemi d'ogni tempo dell'uomo. Cerca cioè di capire i segreti dell'animo umano e le contraddizioni della vita che ci fanno soffrire.

Seneca non è un maestro severo. Cerca solo di trasmettere al suo giovane amico quanto ha capito della vita. E lo fa con amore, pazienza, umiltà. Per far ciò, usa parole semplici. Le sue frasi sono brevi, sembrano proverbi, e il suo stile è vivo, schietto.

Seneca ci consiglia di seguire la ragione e l'intelligenza. Ci dice di osservare i nostri vizi e quelli degli altri, per poi riflettere e staccarci da essi.

Per Seneca, la vita tranquilla è quella migliore, perché è l'unica che può darci la felicità. Inoltre, dobbiamo sempre cercare il bene, per noi e per gli altri.

Seneca è uno dei più moderni filosofi antichi. Il suo pensiero è studiato perfino in alcuni corsi per dirigenti.

     
 
 
[home] [chi sono] [libri] [film] [concerti] [web writing] [contatti]


alessandro@parlochiaro.it