[home] [chi sono] [libri] [film] [concerti] [web writing] [contatti]


Copyright © 2005-2006 Alessandro Scuratti, all rights reserved
alessandro@parlochiaro.it

Torna alla Homepage

Chi sonoLibriFilmConcertiWeb writingContatti

 

 

 

 

home > web writing > Intranet: che cos'è, come si scrive

 

 



Intranet: che cos'è, come si scrive


Un sito Intranet è un sito studiato per essere usato dai dipendenti di un'azienda. I dipendenti cercano sul sito Intranet informazioni utili al loro lavoro. Per esempio, un dipendente può cercare sull'Intranet aziendale un catalogo, il numero di telefono di un collega, l'ultimo co-municato interno dell'amministratore delegato.


Vantaggi di un sito Intranet
Differenze tra un sito Internet e un'Intranet
Scrivere per un'Intranet


Vantaggi di un sito Intranet

1. Il lavoro dei dipendenti è semplificato, perché hanno accesso rapi-do alle informazioni utili al loro lavoro (cataloghi, manuali d'istruzioni, comunicati interni, modulistica interna ecc.).

2. I dipendenti possono mettere in comune le loro esperienze.

3. C'è un risparmio di tempo e denaro per l'azienda.

4. Si crea tra i dipendenti il senso di appartenenza a una comunità.

5. I dipendenti che lavorano presso clienti o sedi decentrate si sen-tono meno isolati.

Torna su
Torna su


Differenze tra un sito Internet e un'Intranet

Torna su

1. Un sito Internet è disponibile a tutto il pubblico del web. Un'Intra-net è disponibile solo ai dipendenti aziendali. Perciò, mentre un sito Internet è un mondo aperto, un'Intranet è un mondo chiuso.

2. In genere, il numero di pagine di un'Intranet è da 10 a 100 volte più numeroso del sito Internet aziendale.

3. Il sito Intranet aziendale ha una grafica e un'impaginazione diver-sa dal sito Internet aziendale. Così i dipendenti capiscono subito se si trovano su uno o sull'altro, cioè se stanno leggendo informazioni disponibili al pubblico o riservate all'azienda.

4. In genere, un sito Intranet è diviso in più sezioni, perché rispec-chia la divisione in vari reparti dell'azienda. Per esempio, c'è una se-zione del reparto commerciale, una dell'amministrazione, una del marketing ecc. Invece, il sito Internet aziendale riunisce i vari reparti (spesso sotto la voce "Chi siamo"), perché l'azienda deve presentar-si al pubblico del web come un unico soggetto.

5. A differenza degli utenti del web, si conoscono i modelli di pc e le versioni di browser che gli utenti dell'Intranet usano. Perciò, un pro-getto per un'Intranet dà per scontato una bassa diversità tecnologi-ca degli utenti.

6. Al contrario di un sito Internet, un'Intranet può imporre agli utenti (cioè ai dipendenti aziendali) l'uso di una certa piattaforma, di un certo browser e di una sua specifica versione.

7. In un'Intranet si possono usare (senza esagerare) il gergo azien-dale e i termini tecnici propri di ogni reparto. Ciò va evitato nel sito Internet aziendale: gli utenti raramente conoscono il gergo azienda-le e i termini tecnici usati nei vari reparti.


Scrivere per un'Intranet

1. Devi conoscere molto bene l'azienda.

2. Mettiti nei panni dei dipendenti dell'azienda.

3. Scrivi come un giornalista di cronaca, perché spesso devi commen-tare notizie interne o dati aziendali.

4. Scrivi in modo semplice, chiaro e preciso, perché tutto il personale deve capire ciò che scrivi.

5. Usa un po' del gergo aziendale, ma senza esagerare. Altrimenti fi-nisci per scrivere come un burocrate e addio chiarezza.

6. Sii sintetico. Un'Intranet deve dare informazioni utili al lavoro dei dipendenti in poco tempo.

7. Scegli uno stile colloquiale, amichevole: da' del tu al lettore. Evita uno stile autoritario: i dipendenti non amano chi s'impone dall'alto, cioè chi sfrutta il proprio potere per imporre le proprie idee.

8. Usa le regole del web writing.

9. Fa' titoli chiari per le pagine, per gli articoli, per i paragrafi e per i link. Non essere misterioso e non usare giochi di parole: il tuo obiet-tivo non è stupire, ma portare le persone dritte ai contenuti.

10. Se pubblichi documenti lunghi (come la relazione di un dirigente dopo un convegno), sfrutta la potenzialità dell'ipertesto. Per esem-pio: a un primo livello, limitati a dare la notizia dell'esistenza della re-lazione, con un piccolo riassunto della stessa. Metti poi un link che porta a un secondo livello, dove si trova la relazione intera.